Penne all’arrabbiata: la ricetta tradizionale della cucina romana

INGREDIENTI:

Penne rigate 360 gr
Polpa di pomodoro 600 gr • 18 kcal
Peperoncino 2/3
Olio extravergine di oliva 4 cucchiai • 900 kcal
Aglio uno spicchio • 90 kcal
Prezzemolo un mazzetto • 18 kcal
Pecorino 100 gr grattugiato • 332 kca


Come si fanno le penne all’arrabbiata.

Per cucinare bene le penne all’arrabbiata, bastano ingredienti di qualità: polpa di pomodoro di ottima fattura, penne rigate idem, poi pecorino romano DOP, aglio italiano e prezzemolo fresco.  Il peperoncino poi, in questa specifica ricetta che punta tutto il suo sapore sulla piccantezza, è fondamentale: dev’essere rigorosamente fresco e piccante al punto giusto. Usatene a vostro piacimento e a seconda del gradi di piccantezza dello stesso

Prima di tutto mettete a scaldare l’olio in un tegame, aggiungeteci lo spicchio di aglio dopo averlo privato della “camicia” (l’involucro esterno) e averlo leggermente schiacciato con il palmo della mano

Lavate i peperoncini e toglietegli il gambo. Metteteli interi nell’olio (se sono piccolni come quelli che ho usato io) oppure tagliateli a pezzetti.

Fate rosolare bene il tutto in modo che il peperoncino inizi a insaporire l’olio, base della salsa di condimento delle penne all’arrabbiata.

Quando l’aglio sarà rosolato e prima che si scurisca troppo (potrebbe dare al tutto un sapore amaro che rovinerebbe il piatto) toglietelo. A piacere potete togliere anche il peperoncino, ma così il piatto risulterà meno piccante quindi…regolatevi come meglio credete.

A questo punto aggiungete il pomodoro e abbassate la fiamma, salate e fate andare per circa quindici/ venti minuti.

Intanto mettete a cuocere la pasta in abbondante acqua bollente salata. Lavate, asciugate delicatamente  e tritate il prezzemolo che completerà il piatto,  grattugiate infine il pecorino romano.

Scolate la pasta al dente, conditela con il sugo, impiattate e – ogni porzione – completatela con una bella manciata di prezzemolo e una spolverata di pecorino.  Nel caso aveste tolto il peperoncino potete rimetterlo sui piatti come decorazione. Servite immediatamente, questo è un piatto che si gusta caldo. Diffidate da chi vi dice che l’arrabbiata si può fare anche al forno!


 CLICCA QUI PER LA RICETTA ORIGINALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *